Bio


Annabella Palleri, pescarese, consegue brillantemente il diploma di arpa nel 1991, guidata da Maria Di Giulio.
Negli anni successivi si perfeziona con Liliana Frasnedi, prima arpa del Teatro Comunale di Bologna e frequenta master classes con arpisti di scuola francese ed americana.
Contemporaneamente svolge, con l’arpa classica, un'intensa attività concertistica a livello nazionale, con gruppi da camera (Officina musicale italiana presso il Cantiere internazionale d'arte di Montepulciano, Solisti dauni) ed in formazioni orchestrali (sotto la bacchetta, tra gli altri, di Donato Renzetti e Daniel Harding) ed ottiene l'idoneità per l'Orchestra giovanile italiana. Come solista fa esperienza di intrattenimento musicale presso strutture turistiche in Sardegna e nella zona delle Terme Euganee e come artista di strada per le piazze di Roma e le calli di Venezia.
Nel '95 partecipa come allieva al Festival internazionale dell'arpa pop e jazz a Tucson, presso il dipartimento di arpa dell’Università dell'Arizona, guidato da Carrol Mc Laughlin e da allora si apre allo sviluppo del suo strumento nell'ambito dei generi musicali crossover.
Nel ‘98 frequenta per un anno il corso di arpa diatonica e cromatica, presso il "Conservatoire Royal de Musique" di Bruxelles. Nel 2002 lavora insieme al liutaio Massimiliano Mirra, alla realizzazione di "Palette", piccola arpa cromatica ad unica fila di corde, molto adatta all’improvvisazione e ne approfondisce lo studio.
Subito dopo collabora all’istituzione della prima cattedra di arpa in Lombardia presso una scuola media ad indirizzo musicale, la “Mompiani” di Brescia, scuola con il 75% di alunni stranieri, dove insegna arpa per nove anni.  Partecipa a vari concerti della banda cittadina bresciana.
Ottiene l’abilitazione all'insegnamento dell'educazione musicale nelle scuole medie e superiori, presso il Conservatorio di Brescia nel 2005, approfondendo la metodologìa Orff e scopre una grande passione per la body percussion, partecipando a seminari con C.Paduano, K.Terry, D.Goodkin e Charles Raszl dei Barbatuques.
Si avvicina allo stile dell’arpa celtica, frequentando workshops con Myrdhin e Catriona Mc Kay e partecipa nel 2006 ai corsi estivi dell’Irish Harp Center di Janet Harbison, in Irlanda, specializzandosi nel repertorio per orchestra d’arpe.
Consegue la laurea di II livello in didattica dell'arpa nel 2009, con il massimo dei voti, sotto la guida di Emanuela Degli Esposti.
Si trasferisce con marito e bimbo a Bologna e successivamente a Padova, dove insegna musica in scuole secondarie di I grado. Come operatrice socio-educativa si è occupata di persone di tutte le fasce d'età ed in oltre 20 anni, è stata insegnante di teoria musicale e solfeggio, arpa al Liceo musicale ed in Conservatorio ed educazione musicale, in Puglia, Abruzzo, Emilia Romagna, Lombardia e Veneto.
Tra i suoi progetti passati l’”Ensemble Bilitis”, formazione tutta al femminile, che coniuga musica e recitazione, con all’attivo decine di esibizioni dal Piemonte alla Sicilia, prime esecuzioni di opere scritte appositamente per il gruppo (Cesare Picco "Al crepuscolo del nuovo millennio") ed un'incisione per la casa discografica Bongiovanni.
Assidue le sue collaborazioni con il canto. Del 2019 quella con l'artista Alberto Nemo, dalla quale nasce "Olim", lavoro discografico in formato digitale, distribuito dall'etichetta indipendente Back Creation, in cui il suono dell'arpa viene totalmente processato.
Ha inoltre preso parte a numerosi concerti con l'ensemble di arpe "WhatsHarp", diretto da Tiziana Tornari, docente di arpa del Conservatorio di Padova, il "Duo de la Corte", ensemble vocale e poli-strumentale, con un variegato repertorio d'intrattenimento, attivo a Venezia e dintorni e la band acustica di musica celtica "Aradya", con la quale si è cimentata anche nei ruoli di tastierista ed arrangiatrice.


 

 

Annabella Palleri, from Pescara - Italy, brilliantly obtained a degree in harp in 1991, led by Maria Di Giulio. In later years she studied with Liliana Frasnedi, harpist of the Teatro Comunale in Bologna and attended master classes with harpists of French and American school. In the same years, she carried on, with the classical harp, an intense activity at national level, with chamber groups  (Officina musicale italiana at "Cantiere internazionale d'arte" in Montepulciano, Solisti dauni) and orchestras (under the baton of Donato Renzetti and Daniel Harding, among others) and got the eligibility for the Italian youth orchestra.

As a soloist made musical entertainment experience at tourist facilities in Sardinia, in the Terme euganee area and as a street artist in the squares of Rome and Venice, with public success everywhere. In '95 she participated as a student at the International Festival of the pop and jazz Harp in Tucson, at the harp department at the University of Arizona, led by Carrol McLaughlin and since then she opened herself to the development of her instrument within crossover music. In '98 she attended for one year the course of diatonic and chromatic harp, at the "Conservatoire Royal de Musique" in Brussels.

In 2002 she worked together with luthier Massimiliano Mirra, to the realization of "Palette", little in-line chromatic harp, well suited to improvisation and she has deepened its study. Immediately after that, she collaborated to establish the first chair of Harp in a middle school in Lombardy and taught for nine years at Brescia "Mompiani", school with 75% of foreign students. She participated in various concerts of the Brescia town band.

She qualified to teach music education in middle and high schools, at the Conservatory of Brescia in 2005, deepening the Orff method and discovered a passion for body percussion, participating to seminars with C.Paduano, K.Terry, D.Goodkin and Charles Raszl of Barbatuques.

She approached the Celtic harp style, attending workshops with Myrdhin and Catriona McKay and participated in 2006 to the summer courses of the Irish Harp Center with Janet Harbison, Ireland, specializing in harp orchestras repertoire.

In 2009 Annabella obtained her degree in Harp teaching, with honors, under the guidance of Emanuela Degli Esposti. She moved with husband and toddler in Bologna and later in Padua, where she teaches music in secondary schools.

As a socio-educational worker, she related with people of all ages and in over 20 years and she's been a teacher of music theory and sight-singing, harp at the musical high school and the Conservatory and music education, in Puglia, Abruzzo, Emilia Romagna, Lombardy and Veneto.

Among her past projects, the "Ensemble Bilitis", all-female group that combined music and acting, with dozens of concerts from Piedmont to Sicily, first performances of works written specifically for the group (Cesare Picco "Al crepuscolo del nuovo millennio") and a recording for the label Bongiovanni.

Her collaborations with singing are assiduous. In 2019 the one with the artist Alberto Nemo, that gave birth to "Olim", a recording in digital format, distributed by the independent label Back Creation, in which the sound of the harp is totally processed.

Moreover, she's taken part in numerous concerts with the harp ensemble "WhatsHarp", directed by Tiziana Tornari, harp teacher at the Conservatory of Padua, the "Duo de la Corte", a vocal and multi-instrumental ensemble with a wide repertoire of entertainment music, active in Venice and surroundings and the acoustic band of Celtic music "Aradya", where she's also been engaged as a keyboard player and arranger.